Informatica per la Primaria

Definire le competenze di cui i nostri studenti hanno bisogno è una sfida ben più ampia e strutturata di quella che il sentire comune sintetizza nell’uso critico della Rete, o nell’informatica.

Dobbiamo affrontarla partendo da un’idea di competenze [...] trasversali e di attitudini da sviluppare.

Piano Nazionale Scuola Digitale

legge 107/2015 (La Buona Scuola)

È importante che la cultura tecnica faccia maturare negli allievi una pratica tecnologica etica e responsabile, lontana da inopportuni riduzionismi o specialismi e attenta alla condizione umana nella sua interezza e complessità.

Indicazioni nazionali per la scuola dell’infanzia e del primo ciclo
da
Annali della Pubblica Istruzione 2012

L'ora di Informatica è prevista dal Curricolo Verticale della scuola all'interno del campo di azione delimitato dalla materia di Tecnologia, così come espresso nelle Indicazioni Nazionali del 2012.

L'Istituto Spirito Santo mette a disposizione dei suoi studenti un Laboratorio di Informatica con 14 postazioni dotate di moderni PC e sistemi aggiornati e gestisce le ore di Informatica in modo da assicurare ad ogni studente una postazione individuale.

Inoltre la scuola è dotata di una piattaforma di Learning Management System con cui organizzare attività e materiali didattici in cloud, in un'ottica di Didattica Attiva e Didattica Digitale Integrata.

Le lezioni sono strutturate secondo il formato laboratoriale, un modello inclusivo che stimola, oltre alle competenze specifiche del cosiddetto pensiero computazionale, anche e soprattutto competenze-chiave per l'apprendimento permanente, come descritto dalle Raccomandazioni della Comunità Europea del 2018.

Una grande attenzione viene dunque rivolta a modalità di lezione unplugged, ovvero senza l'utilizzo della corrente elettrica che, utilizzando materiale didattico tradizionale per costruire attività collettive di problem solving, giochi di logica e storytelling, mirano allo sviluppo di capacità relazionali, cittadinanza globale, pensiero critico.

Programma una storia 2019

Il sfida dell'edizione 2019 del concorso Programma Una Storia era quella di narrare un'opera letteraria attraverso Playlab, un ambiente di programmazione minimale fornito dalla piattaforma Code.org

L’Istituto Spirito Santo ha aderito al Concorso indetto da Programma il Futuro e da Code.org, presentando un progetto sull'opera della Turandot di G. Puccini, trattando il nucleo fondante della fiaba "I Tre enigmi".

L'attività è stata un’ occasione accendere la creatività con pochi strumenti espressivi ed applicare l’informatica come uno strumento trasversale e funzionale alle discipline, di Educazione al suono e Italiano.

Guarda la nostra rivisitazione

Una vademecum di come abbiamo mappato i concetti informatici con le funzioni narrative

Diventa giornalista con FocusJunior

Progetto segnalato dall USR Lazio (dicembre 2018) come la migliore esperienza condotta nelle scuole del Lazio al Seminario Nazionale per l'accompagnamento delle Indicazioni Nazionali per il Curricolo della Scuola dell'Infanzia e del Primo Ciclo di Istruzione in tema di Cittadinanza e Cultura Digitale.

Il contributo della scuola è stata la produzione di una rivista sul tema dell' immaginazione.

La lettera della docente Maria Rosaria Ditto