La routine del nostro nido

Le routines sono momenti stabili, ripetute ogni giorno, scandiscono il tempo di vita al nido, tanto che agli occhi del bambino assumono un aspetto di fondamentale importanza, poiché sono fonte di sicurezza e continuità. Esse rispondono a tutti quei bisogni fisiologici dei bambini, in particolare nei bambini piccolissimi rappresentano l’attività principale compiuta di giorno.

Entrata e distacco dal genitore

L’ingresso è un momento particolarmente importante, in quanto separarsi non è facile. Pertanto per facilitare questo momento vengono attivate particolari strategie come ritrovarsi sempre nello stesso spazio (arredi-giochi), ritrovare un gruppo di bambini riconoscibili, un rituale, una modalità che dia la possibilità al bambino di prevedere quello che accadrà e uno spazio ben strutturato nel quale il bambino verrà accolto.

Merenda e pasto

La relazione con il cibo coinvolge aspetti affettivi, sociali e cognitivi, perciò le modalità con cui questa relazione viene proposta al bambino e si sviluppa, incidono sulla qualità della relazione. Nel periodo della fase orale l’educatore tollera il pasticciare con il cibo, in quanto la conoscenza del mondo delle cose avviene attraverso la bocca. In questo modo si sperimentano sensazioni tattili, olfattive, gustative, visive e di manipolazione

Cambio del pannolino

Il bambino piccolo vive con l’educatrice un maggior contatto fisico che riguarda il modo di essere contenuto tra le braccia, toccato e accudito. Importante è la dolcezza dei gesti, movimenti teneri e delicati che esprimono interesse e attenzione nei suoi confronti. L’adulto che interagisce con il bambino spiega quello che sta facendo: la spiegazione si associa alla rappresentazione dell’oggetto (vestiti, scarpe , parti del corpo ecc.) che sarà utilizzato contribuendo in questo modo a sostenere lo sviluppo del linguaggio.

Sonno

Il momento del sonno è per i bambini un momento di distacco dalla realtà per cui il bambino ha difficoltà a lasciarsi andare pienamente. Il sonno è un momento delicato ed è importante che possa attuarsi nel rispetto dei ritmi individuali: i rituali di addormentamento di ogni bambino, gli oggetti transizionali, permettono al bambino di affrontare con tranquillità e serenità questo momento. L’educatrice ha un ruolo partecipato e cerca di creare all’interno del gruppo e col bambino un clima di intimità stando seduta tra loro e parlando a voce bassa

Ricongiungimento al termine della giornata

Momento conclusivo della giornata al nido in cui ci si confronta con il genitore raccontando brevemente l’andamento della giornata del bambino ed eventuali episodi significativi avvenuti.